Obiettivi formativi

Il percorso formativo si rivolge a laureati già in possesso di una adeguata preparazione fisico-matematica e di una solida conoscenza di base nel campo dell'ingegneria civile; ha come obiettivo la formazione di figure professionali specializzate nel campo della progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione delle strutture civili e delle infrastrutture a servizio della città e del territorio. Gli sbocchi occupazionali sono la libera professione, le amministrazioni pubbliche, le società d’ingegneria, le aziende di produzione o di servizi.
Nell'arco del biennio si perseguono, accanto a quelli propri della classe di laurea, due obiettivi formativi distinti e complementari: consolidare nell'allievo una conoscenza ed una visione sufficientemente articolata e approfondita dei settori caratterizzanti l'ingegneria civile grazie ad una solida formazione generalista; focalizzare la specializzazione in un ambito specifico, necessariamente più ristretto, a scelta dello studente. Accanto alla formazione di un bagaglio tecnico-scientifico, il corso vuole stimolare negli allievi un approccio ingegneristico alla soluzione dei problemi, la capacità di operare scelte in maniera autonoma ma anche di rapportarsi e collaborare all'interno di un gruppo di lavoro.
Il percorso si articola in tre aree di apprendimento:
1. Area delle conoscenze avanzate per l’ingegneria civile
2. Aree di apprendimento specialistiche
3. Area di autonomia e responsabilità.
Gli insegnamenti erogati nella prima area ampliano la preparazione dello studente su tutto lo spettro delle principali discipline dell'ingegneria civile.
Gli insegnamenti della seconda area di apprendimento, articolati su percorsi alternativi, forniscono nozioni e capacità specialistiche nei settori edile, strutturale, idraulico, infrastrutturale.
Nella terza area di apprendimento si privilegia il fare in autonomia e si incentiva la capacità di assumere decisioni e responsabilità.