PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Docenti: 
VENTURA Paolo
Codice dell'insegnamento: 
10428*7885*2016*2015*9999
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICA (ICAR/20)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua dell'insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENDERE - COMPETENZE - AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Il corso contribuisce alla formazione dello studente ingegnere, sviluppando le sue competenze scientifiche e tecniche nel campo delle pratiche e tecniche di pianificazione. Lo studente acquisirà una conoscenza sufficiente per permettergli di capire, giudicare, analizzare ed elaborare i principali strumenti di pianificazione rilevanti alla scala urbana e regionale, con particolare attenzione alle relazioni tra le politiche di sostenibilità e di pianificazione territoriale.

CAPACITÀ COMUNICATIVE - CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Le informazioni assunte, specie l’analisi del caso studio, consentiranno allo studente di sviluppare specifiche capacità di comunicazione e di ulteriore apprendimento sui temi della pianificazione territoriale.

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti dell'insegnamento

PRINCIPALI DEFINIZIONI
Pianificazione e sostenibilità: concetti generali e compiti; Lo studio dell’urbanistica. Varietà di approcci.
I rapporti tra la disciplina urbanistica e l’economia e la pianificazione e progettazione urbana: per esempio il ruolo del governo in ambito urbano e problemi di finanza.
CARATTERISTICHE DELLO SVILUPPO URBANO
Concetti interpretativi con l'aiuto di discipline geografiche. Caratteri del sito. Categorie correlate: intersezione, contiguità e cresta, valle,. ; forma urbana e analisi della struttura: sprawl, città diffusa, exurbanisation, periurbanization, città tentacolare, periferia; analisi della forma e della struttura urbana; Modalità di crescita urbana, concetto di densità urbana.
ELEMENTI DI NAZIONALE E REGIONALE PIANIFICAZIONE LEGISLAZIONE
Legislazione urbanistica nazionale principale; strumenti di pianificazione, pianificazione territoriale in ambito regionale con particolare riferimento alla Lombardia e alla Toscana.
Standard urbanistici. Concetto di soglia.
ELEMENTI DI TUTELA DEL PAESAGGIO E AMBIENTE
Pianificazione del paesaggio. Misure di tutela del paesaggio e contenuti nei piani di utilizzo del territorio. Casi studio.
Archiviazione dei dati territoriali. Metodologie GIS. Raccolta ed elaborazione dei dati da parte dei geo-portali.
Pianificazione del paesaggio, con particolare riferimento alle aree fluviali.
PRINCIPALI PROBLEMI DI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE
Sono analizzati i seguenti problemi di programmazione regionale: coordinamento degli strumenti di piano; attuazione di politiche sostenibili dell’uso del territorio; tecniche per impedire lo sviluppo nelle aree a rischio (pianure alluvionali o lungo le faglie sismiche); individuazione dei corridoi di trasporto; individuazione di aree degradate o per usi critici; individuazione di cinture verdi o di riserve naturali o agricole per evitare la fusione degli insediamenti e proteggere l'ambiente.

Programma esteso

Bibliografia

DISPENSE DEL CORSO: https://www.dropbox.com/sh/0hoby8e1n52utoa/Z1lQw_8NRq
ALTRI TESTI
Pietro Giorgieri e Paolo Ventura (cur.), Strada Strade, Edifir, Firenze, 2007
Antonella Valentini e Paolo Ventura (cur.), Il paesaggio e le infrastrutture, La Rosa, Brescia 2008
Paolo Ventura (cur.), La Pianificazione di Area Vasta. Il Casentino e altre esperienze, Dedalo, Roma 1996
Michele Zazzi, “Paesaggio e piani urbanistici”, in G.Ronzani (a cura di), La dimensione ambientale dei piani urbanistici, CLUEB, Bologna, 1998

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni guidate su diversi casi studio.

Modalità verifica apprendimento

Esame orale basato sulla discussione dell'analisi del caso studio.

Altre informazioni