SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI

Docenti: 
FORLANI Gianfranco
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA (ICAR/06)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua dell'insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Al termine del corso ci si attende che lo studente che ha frequentato regolarmente lezioni ed esercitazioni:
- conosca caratteristiche e peculiarità dei dati
territoriali, incluse le tecniche di acquisizione e le loro tolleranze, con particolare riferimento a Modelli Digitali del Terreno e Ortofoto;
conosca i sistemi di riferimento geodetico-cartografici, nei quali tali dati sono espressi;
- conosca caratteristiche e limiti delle strutture dati vector e raster e le informazioni necessarie per la loro georeferenziazione ed
interpolazione spaziale.
- conosca alcuni concetti elementari sui database e sulla loro interrogazione.
- sappia condurre interrogazioni spaziali e sugli attributi impiegando gli strumenti di ricerca implementati nei GIS
- abbia affrontato uno spettro significativo delle applicazioni base dei GIS nell’ingegneria civile e ambientale
- abbia capacità schematizzare il problema e di ricercare in autonomia gli strumenti GIS più appropriati per risolverli.

Prerequisiti

E’ utile anche se non indispensabile aver seguito l’insegnamento
TOPOGRAFIA; utili i concetti base del trattamento statistico dei dati, della
cartografia e dei sistemi di riferimento geodetici, il possesso di abilità
informatiche di base.

Contenuti dell'insegnamento

Cartografia: proiezioni conformi ed equivalenti, contenuti delle carte,
tolleranze; cartografia ufficiale italiana.
Cartografia numerica (CN): definizioni e differenze con la carta al tratto;
contenuti della cartografia numerica; codifiche dei dati.
Cenni su tecniche e tecnologie di acquisizione dati per la CN e i sistemi
informativi territoriali.
Dati raster: risoluzione spaziale e radiometrica. Georeferenziazione dei
dati raster. Operazioni sui dati raster.
Dati vettoriali: primitive, codifica delle entità; primitive topologiche.
Vettorizzazione ed editing cartografico.
Modelli digitali del terreno. Ortofoto digitali.
Sistemi informativi territoriali: definizioni e contenuti. I metadati.
Visualizzazione, interrogazione spaziale e degli attributi di dati raster e
vettoriali. Presentazione ed utilizzo di alcuni software GIS con
elaborazione di dati.

Programma esteso

Bibliografia

Testi consigliati.
F. Migliaccio. Sistemi informativi territoriali e cartografia. Maggioli
Editore, 2008. ISBN, 883874128X. – Non disponibile in Biblioteca
politecnica di Ingegneria e Architettura. -- Non esaurisce gli argomenti del
corso.
Slides del corso, dati per elaborazione con programmi, tutorial: disponibili
sulla piattaforma didattica di Ateneo sotto SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI, con
accesso previa registrazione. Tutto il materiale è di norma disponibile a inizio corso, ma viene aggiornato anche nel corso delle lezioni, specie per quanto riguarda i dati delle esercitazioni.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni con software per generazione di DTM e
software GIS.

Modalità verifica apprendimento

Colloquio orale con domande sui contenuti di tipo teorico, seguite da semplici esercizi di
elaborazione, visualizzazione, interrogazione di dati al calcolatore tramite i programmi
Surfer, QGIS e ArcMap.
Le domande contano per circa il 60% del punteggio. La lista delle abilità richieste con i programmi sopra elencati è disponibile sul sito del materiale didattico.

Altre informazioni